Giovani e donne - PRO consulting

Vai ai contenuti

Menu principale:

Giovani e donne



     
    IMPRENDITORIALITA' GIOVANILE E FEMMINILE




    MICROCREDITO  FONDI DI GARANZIA
    *******

    FINALITA’: l'avvio o l'esercizio di attività di lavoro autonomo o di micro impresa, società tra professionisti.

    DESTINATARI: singole persone fisiche, società di persone, s.r.l. semplificate, associazioni e cooperative

    FINANZIAMENTO: non può superare gli euro 25.000,00 e non sono necessarie le garanzie normalmente richieste per il prestito bancario.
    Finanziamento fino a 35 mila euro nel caso in cui il contratto di finanziamento preveda l'erogazione frazionata e riguardi progetti formativi ed innovativi.
    La durata del finanziamento non può andare oltre i sette anni (dieci nel caso di erogazione sino a 35 mila euro), e dovrà essere restituito nei tempi prestabiliti.
    Il fondo, inoltre, non richiede garanzie reali, in sostituzione a queste copre, invece, l'80% delle somme che andrà a finanziare e la garanzia del fondo è rilasciata a titolo completamente gratuito.
    I soggetti beneficiari che possono ottenere la garanzia sono esclusivamente le imprese già costituite o i professionisti già titolari di partita IVA, in entrambi i casi da non più di 5 anni. Professionisti e imprese non possono avere più di 5 dipendenti, ovvero 10 nel caso di società di persone, s.r.l. semplificate, cooperative.
    Le spese ammissibili sono i costi del personale, i costi per corsi di formazione, per acquisto di attrezzature, materiali e scorte per la vendita in quota, sono ammissibili anche il pagamento dei canoni del leasing, il micro leasing finanziario e il pagamento delle spese connesse alla sottoscrizione di polizze assicurative.


    AUTOIMPRENDITORIALITÀ GIOVANILE E FEMMINILE INVITALIA
    *******

    DESTINATARI:
    La nuova misura prevede che possono beneficiare delle agevolazioni le imprese di micro e piccola dimensione costituite in forma societaria in possesso del requisito della prevalente partecipazione da parte di giovani tra i 18 e i 35 anni o di donne.
    Deve trattarsi di società costituite da non più di dodici mesi dalla data di presentazione della domanda.
    La domanda può essere presentata prima della costituzione della società da avvenire, comunque, entro quarantacinque giorni dalla data di comunicazione del positivo esito delle verifiche.
    Iniziative ammissibili sono:
    ◦produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli;
    ◦fornitura di servizi alle imprese e alle persone;
    ◦commercio di beni e servizi;
    ◦turismo.
    Sono incluse anche le attività turistico-culturali, intese come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza;
    l’innovazione sociale, intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative.
    FINANZIAMENTO:
    Le agevolazioni consistono in un finanziamento agevolato a tasso zero, della durata massima di 8 anni, a copertura di non più del 75% delle spese.
    I programmi d’investimento devono prevedere spese non superiori a 1,5 milioni di euro.
    Il finanziamento sarà restituito dall'impresa beneficiaria, senza interessi, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti e posticipate scadenti il 31 maggio e 30 novembre di ogni anno.
    L'impresa beneficiaria deve apportare un contributo finanziario, attraverso risorse proprie o un finanziamento esterno privo di sostegno pubblico, pari al 25% delel spese ammissibili complessive.


    Bonus mobili 2016, la nuova bozza della Legge di Stabilità prevede l’estensione alle coppie under 35 per l’acquisto della prima casa, svincolato dalla ristrutturazione
    *******

    Tra le misure per la casa contenute nella bozza di Legge di Stabilità 2016, c’è la proroga delle varie agevolazioni fiscali fino al 31 dicembre 2016 (detrazioni fiscali per la riqualificazione edilizia ed energetica, bonus mobili).
    In particolare, per l’ecobonus sono confermate la percentuale di detrazione del 65% e il tetto massimo di risparmio ottenibile (100.000, 60.000 e 30.000 euro a seconda dell’intervento realizzato).
    Prorogata fino al 31 dicembre 2016 anche la detrazione fiscale sulle spese di ristrutturazione, bonus 50%, con l’attuale aliquota del 50% ed il tetto massimo di spesa pari a 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare e le 10 rate annuali per il rimborso.
    Bonus mobili 2016
    Confermata anche la proroga del bonus mobili che, nella sua versione tradizionale riguarda la detrazione del 50% sulle spese per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici  ad alta efficienza energetica destinati ad arredare un’abitazione  sottoposta a ristrutturazione, su una spesa massima di 10.000 euro  rimborsabile in 10 anni.
    Ma la vera novità introdotta dal ddl  è l’estensione del bonus mobili alle coppie under 35, svincolato dalla ristrutturazione.
    L’art. 6, infatti, prevede che sia applicata una detrazione fiscale del 50% per l’acquisto mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ e altra apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica anche alle giovani coppie, per una spesa massima di 8.000 euro.
    Ecco i requisiti:
    1.     le giovani coppie devono costituire nucleo familiare formato da coniugi o da conviventi more uxorio (che vivono come marito e moglie) da almeno 3 anni
    2.     almeno uno dei 2 componenti del nucleo non deve aver superato i 35 anni
    3.     acquisto di un’abitazione da adibire ad abitazione principale (dovranno risiedervi stabilmente)
    Pertanto, le giovani coppie che comprano casa possono ottenere una detrazione fino a 4.000 euro da distribuire in 10 anni per l’acquisto di arredi, effettuati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2016, senza il vincolo della ristrutturazione.





     
    Copyright 2015. All rights reserved.
    Torna ai contenuti | Torna al menu